Jump to content

Recommended Posts

:hang:

 

je tremble tellement je suis sous le choc.............

 

Pisa est une équipe de merda !!!!!!

 

Mais Narciso nous coûte la serie B sur l'ensemble des 2 matchs.....

 

Gattuso ( que j'emmerde ) nous prouve qu'on peut encore gagner en jouant le catenaccio..........

Mentalité pourrie de la part des pisani sur l'ensemble des 2 matchs, et arbitrage léger également !!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vraiment dégouté pour vous, vous payez l'amnésie que vous avez eu sur les 4 buts lors de l'aller.

De toute façon vous êtes le grand favori pour la montée directe la saison prochaine !

Share this post


Link to post
Share on other sites

3 buts pour Narciso !!!!!!! ça fait beaucoup ...... Une équipe comme la notre ne doit pas offrir la montée à l'adversaire qui était tout sauf irrésistible !!!!!! ils en font tout un plat car c'est Gattuso ..............

 

il y a quand même du talent dans cette équipe de Pisa mais je leur souhaite de retourner en lega pro....... ( c'est la colère......)

 

Putain, ils nous gonflent avec leur Gattuso, gattuso, gattuso........ c'est Pisa l'équipe, pas Gattuso !!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

En vérité, ce n'est pas le fait de rester en Lega Pro qui me gène, c'est surtout qu'on risque de perdre des joueurs comme Riverola, Vacca ou Sarno... Mais surtout Iemmello et De Zerbi.

 

Si on garde cette équipe et qu'on se renforce alors oui, nous serons certains de monter, mais je n'y crois pas.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pareil, on risque de perdre beaucoup de joueurs, c'est ça qui me fait peur !!!!!!!!

 

En tout cas je suis remonté contre Narciso, même Micale , à l'aller n'aurait pas fait de telles conneries.......

 

Gattuso: “Con il Foggia potevamo vincere solo giocando cosìâ€

 

tu m'étonnes , en fait il aurait du dire contre Foggia on ne pouvait que gagner sans jouer !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Italia , on ne sait jamais , il y aura peut être des équipes qui ne pourront pas s'inscrire, Pisa , par exemple....... :ninja:

 

je revois les images des incidents et je suis encore plus énervé, Gattuso fait du cinéma, c'est évident, De Zerbi vient le voir pour prendre de ses nouvelles et l'autre tache l'envoi balader !!!!!! Après tu le vois courir sur le terrain.........Pathétique !!!!!!!

 

FORZA FOGGIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PISA MERDA !!!!!!!!!!!!!!!

 

Le parole di Roberto De Zerbi nella conferenza stampa post-partita:

 

"Le provocazioni iniziali a me non interessano. So chi sono io, sempre. Con pregi, difetti, e dopo non mi interessa stare a dire e fare. Sono orgoglioso dei miei giocatori e della mia gente, perché questa è la mia gente. Pisa e Foggia, con tutto il rispetto per Pisa che ha dimostrato di essere uno stadio di Serie A, ma il nostro è da Champions League.

Faccio i complimenti al Pisa, c´è molto dispiacere.

 

Domani o martedì ci incontreremo e parleremo con la società. Mi incontrerò anche con le squadre con le quali mi sarei dovuto incontrare e vedremo cosa mi diranno.

 

Il futuro dipenderà dalle cose che chiederò io e dalle volontà della società. De Zerbi chiede tutto ciò che porta vantaggio al Foggia ed ai giocatori, senza chiedere un solo euro in più per restare.

 

Io sono questo, con tutti, famiglia e società. Io amo Foggia ed i giocatori che alleno, trattandoli come fossero figli. Non dipende dalla categoria. Non sono come tanti altri. Io fumo non ne vendo e dico quello che penso.

 

Sono nato e sono tifoso del Brescia, ma calcisticamente sono nato qui, come giocatore ed allenatore, probabilmente riuscendo a dare il meglio ed il peggio. Sento con grande trasporto la situazione. Quello che trasferisco ai giocatori è qualcosa di grande anche per questo.

 

Adesso bisogna parlare con la società. Ho una clausola rescissoria, voluta dalla società, che un´altra squadra potrebbe pagare per liberarmi.

 

Se ci saranno i margini che dico io, e non sono cose che riguardano guadagni, rimarrò, altrimenti vedremo.

 

Le persone devono avere le palle in testa e non in mezzo alle gambe. Questo è un momento molto triste, perché è stato buttato tutto e di più non ce n´era.

 

Io non comando, ma la situazione dovrebbe ripartire subito. Io comando il mio settore e penso che in due anni qualche risultato lo abbiam portato, come uno stadio pazzesco. La categoria è un rammarico grosso.

 

Le condizioni che mi porteranno a scegliere le dirò alla società. Già domani se mi verrà chiesto. Condizioni per portare 20mila persone allo stadio.

 

Io sono un perfezionista e si può sicuramente far di più.

Sarebbe da stupidi disperdere questo patrimonio calcistico e questa atmosfera di oggi. Altrimenti si fanno tante chiacchiere e poi nulla.

Le squadre di A che mi vogliono è perché ho trovato giocatori e una piazza che mi hanno dato tutto.

Rimarrò se combaceranno tutti i programmi. Io voglio vincere e per farlo non serve solo la domenica e servirà per migliorare tutta Foggia calcistica, migliorando come già siamo migliorati in tutta questa stagione. Mi dispiace non aver regalato alla società quello che forse meritavano anche loro.

 

Ho fatto qualche peccato di esperienza perché ho 37 anni. Errori ne ho fatti tanti ma so di aver dato tutto. Sono arrivato emotivamente sfinito.

 

Questa squadra è mia. Nel bene e nel male, negli errori e nelle cose positive, nelle vittorie e nelle sconfitte. Quando una cosa è così tua è normale che te la senti tanto. Non dovrei forse, perché sono un professionista, ma quello che io dico mantengo. E non deve essere una sconfitta a ribaltare i piani. Questa è una mia creatura e nella difficoltà non lascio i miei figli, per quella che può essere la mia scelta. Poi dipenderà delle decisioni che si prenderanno con la società.

Probabilmente sarei andato via più facilmente in caso di Serie B, in Lega Pro mi dà fastidio. Se potranno svilupparsi certe cose rimarrò, altrimenti andrò via.

 

L´avvio della partita di andata, il secondo tempo giocato meno bene, 4 gol presi uno peggio dell´altro... Ora però mi devo prendere 2/3 giorni per capire quello che devo fare perché non c´è tempo. Non ce n´è per disperdere questo parco squadra, questo stadio così. Se inizio a piangere non smetto più.

 

Io sono un dipendente e sono contento di esserlo. Non mi assumo oneri da proprietario, ma ragiono come se lo fossi. Bisogna pedalare e mettere al primo posto il lavoro. Io metto al secondo posto la mia famiglia per il mio lavoro e la mia squadra. Bisogna spingere per riempire lo stadio. La gente mi vuole bene perché ha capito come sono ed ha capito come ho lavorato in due anni, buttando il sangue e mettendoci la faccia, venendo odiato in tutta Italia.

A Pisa, se vengono sotto l´albergo mio a prenderci in giro, la mia squadra non sta dentro le camere, altrimenti non avrebbero preso niente da me. Io porto rispetto a tutti, ma anche gli altri devono portarlo a me. Non devo rimare per forza a fare l´allenatore, posso anche andare a servire caffè al bar di mio fratello.

 

Non mi è piaciuta la direzione arbitrale dell´andata, diametralmente opposte. Io prima mi faccio un esame di coscienza e dopo parlo. In caso di parapiglia chiedo scusa, per le bottigliette ho detto di fermarsi alla gente così come con i fumogeni. Io sono convinto di essere stata una persona corretta anche oggi".

 

PRESIDENTE PETRONI: "ANCHE IL FOGGIA MERITAVA LA B. GATTUSO NON SARÀ PIÙ IL NOSTRO ALLENATORE"

Share this post


Link to post
Share on other sites

de-zerbi_iemmello-1200x777_c.jpg

 

de-zerbi_sarno-1200x918_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa1-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa2-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa6-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa15-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa16-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa17-copia-1200x1800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa19-copia-1200x1800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa21-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa22-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa23-copia-1200x800_c.jpg

 

mini-Foggia-Pisa24-copia-1200x800_c.jpg

 

Sfumata la promozione in B con il Foggia, Roberto De Zerbi è pronto a pensare ora al suo futuro. Oggi ci sarà un incontro con il club rossonero, al quale darà priorità chiedendo però allo stesso tempo delle garanzie per la prossima stagione.

 

Da domani, invece, via agli incontri con altre società, che già lo avevano contattato nel corso dei play off: il Crotone, che l´ha sempre aspettato, e poi l´Ascoli. In seguito a questi incontri, De Zerbi prenderà una decisione: in attesa di conoscere se il suo futuro sarà ancora sulla panchina del Foggia.

 

Putain, encore une saison dans cette Lega Pro !!!!!! on en sortira jamais !!!!!! :cry:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allez, qu'on garde tout le monde, qu'on prête Lodesani et Lauriola et qu'on achète 2-3 top, le problème c'est que je ne pense pas que Iemmello restera

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si Iemmello part , on pourra le remplacer, il faudra peut être penser à un gardien, un défenseur central et un latéral droit car Angelo se fait vieux ... A noter qu'on joue de malchance entre les blessures d'Angelo , Lanzaro et Gigliotti qui n'auront pas jouer la finale sauf pour le brésilien , mais il n'était pas au top ..... Pisa est arrivé beaucoup plus frais que nous !!!!!

C'est pas les bons attaquants qui manquent en Lega pro et Foggia reste attractif !!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'est unique ça, on ne pourra jamais le garder............

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dirigenti e tecnico hanno fatto il punto della situazione dopo l'amaro epilogo dei play off.

 

Fiducia e sensazioni positive: è quanto venuto fuori dall'incontro tenuto ieri sera tra i dirigenti del Foggia e Roberto De Zerbi. Una lunga chiacchierata che è servita, a quanto pare, a capire la volontà di entrambe le parti: De Zerbi vuole (ancora) il Foggia e il Foggia ha l'intenzione di tenerselo stretto. Il tecnico ha però dettato alcune condizioni: vuole ripartire dal gruppo che ha appena sfiorato la serie B per riprovare la scalata alla cadetteria e intenderebbe avere voce anche nella rivisitazione dello staff sanitario. Le parti torneranno ad incontrarsi giovedì ma c'è comunque fiducia e prova ne è che a Crotone avrebbero puntato nelle ultime ore su Gattuso. Intanto proprio oggi De Zerbi parlerà con il club calabrese. Successivamente ascolterà anche Ascoli e Catania, le altre due società a lui interessate. Ma la sensazione è che De Zerbi alla fine sceglierà Foggia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dal profilo facebook di Coletti ecco il pensiero della squadra verso i tifosi rossoneri.

 

Ci rivolgiamo a tutti i tifosi del Foggia, sia quelli dei club, sia tutti quei tifosi innamorati di questi colori. Vi parliamo con il cuore in gola affranti per non essere riusciti a raggiungere quel sogno coltivato da tempo, ma fieri e orgogliosi del modo in in cui lo abbiamo inseguito… tutti insieme. Siamo tanto dispiaciuti anche di come si stia affrontando il “dopo†nei confronti di un nostro compagno e fratello Antonio Narciso. Un uomo che è stato pioniere di questo progetto dando sempre tutto se stesso in ogni singolo allenamento e partecipando attivamente alla costruzione di tutto quello che abbiamo vissuto in questo ultimo anno. Un esempio per tutti noi.

 

Vi chiediamo con il cuore di non dimenticare il grande uomo che è, cercando di capire che offendere Narciso equivale a offendere tutto quello in cui abbiamo creduto finora, offendere tutto quello che siamo.non dimenticando che proprio in questo giorno si sta operando alla spalla, dopo aver rischiato di peggiorare l'infortunio per essere stato dei nostri, non pensando alla sua salute ma alla realizzazione del nostro sogno. Fermamente convinti che anche nelle avversità bisogna rimanere uniti come una famiglia, vi invitiamo ad abbracciarci tutti insieme anche dopo questa sconfitta, e ad unirvi a noi nel fargli l'in bocca al lupo per questa operazione.

 

Un saluto caloroso

 

I calciatori del Foggia

 

les 5 premiers matchs à domicile seront joué à huit clos après les incidents contre Pisa......

ça va pas faciliter le début de saison, on ne veut pas de Foggia en serie B, c'est une certitude !!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il va y avoir une nouvelle rencontre aujourd'hui, le seul "problème" qui reste à définir est le budget à disposition pour faire le mercato, sans doute je pense car De Zerbi veut du très lourd pour remplacer Iemmello, même si le club va demander à la Spezia de le conserver, Crotone, Empoli et une autre équipe inconnu de Serie A (Pescara ?) se sont renseigner pour le bomber auteur de 53 buts et 9 passes décisives en deux saisons.

 

Pour ce qui est du poste de Directeur Général occupé par Giuseppe Tiso, celui ci pourrait être remplacer par l'actuel Secrétaire Général, Pippo Severo, qui aura les pleins pouvoirs et sera chargé d'être le médiateur au sein de l'institution du club.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accordo trovato: la società e il tecnico continueranno insieme nel progetto.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'accordo veniva dato ormai per fatto, poi l'improvvisa marcia indietro.

 

La cosa ha del clamoroso: De Zerbi ed il Foggia sarebbero ad un passo dalla rottura definitiva. Eppure le cose sembravano essersi sistemate nell'incontro tenuto quest'oggi, intorno all'ora di pranzo, al punto che in ambienti vicinissimi alla dirigenza, l'accordo veniva dato ormai per fatto. Così, invece, non sarebbe: le vedute di De Zerbi e del Foggia, anzi, sarebbero al momento diametralmente opposte tanto da ipotizzare una separazione che per certi versi avrebbe del clamoroso. Aggiornamenti nelle prossime ore.

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' FATTA! DE ZERBI RESTA A FOGGIA

 

E' giunta l'ufficialità. Roberto De Zerbi sarà ancora l'allenatore del Foggia per la stagione 2016/2017. Per il tecnico bresciano, 37 anni lo scorso 6 giugno, prosegue l'avventura in rossonero (ha ancora due anni di contratto con i dauni, ndr). Fumata bianca, dunque, dopo una trattativa con la società dei fratelli Sannella che ha tenuto con il fiato sospeso tifosi, addetti ai lavori e una città intera che mai come in questo ultimo periodo si è stretta attorno alla propria squadra come nemmeno ai tempi della Serie A. Ora nuovo direttore generale, cambiamenti nello staff – specie quello sanitario – e poi sotto a puntellare la rosa con 5 innesti utili a centrare la Serie B direttamente e senza passare attraverso i play-off. Il primo tassello sarà il ritorno di Michele Pazienza. Questo è l'obiettivo che dovrà centrare Roberto De Zerbi e stavolta ci sono tutti gli ingredienti affinché il traguardo venga raggiunto. :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La prossima settimana giungerà l'ufficialità. Michele Pazienza tornerà ad essere un calciatore del Foggia dopo 13 anni. :wub:

 

Un Foggia sempre più Foggiano !

 

De Zerbi a demandé 5 gros joueurs pour terminer premier sans passer par les play-off, voici déjà le premier.

 

On peut supposer que le second sera un autre foggiano, Vitofrancesco, car nous sommes à la recherche d'un latéral droit.

 

Pazienza, Vacca, Coletti, Agnelli, Riverola, Gerbo et Quinto, si ça c'est pas un milieu de fou !!!

  • Upvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

bonjour moi qui prône pour les joueurs italiens dans les Top Team de Serie A

Au Foggia, y a t il des joueurs capable ne fusse d'intégrer le noyau A d'équipes telles que Inter, Fiorentina, Napoli, Roma , Juventus ?

 

Merci pour la réponse :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comme titulaire en Serie A chez nous il y a Iemmello, Sarno, Vacca, Angelo et Riverola (sur le banc des tops équipes par contre).

 

Les autres ont le niveau Serie B mais difficile comme titulaire en Serie A, je dirais plus comme des remplaçants.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bonjour moi qui prône pour les joueurs italiens dans les Top Team de Serie A

Au Foggia, y a t il des joueurs capable ne fusse d'intégrer le noyau A d'équipes telles que Inter, Fiorentina, Napoli, Roma , Juventus ?

 

Merci pour la réponse :thumbsup:

 

Mon collègue t'as déjà répondu et je peux ajouter qu'il y a beaucoup de joueurs de qualités dans pas mal d'équipe de lega pro !!!!!!!!

 

La prossima settimana giungerà l'ufficialità. Michele Pazienza tornerà ad essere un calciatore del Foggia dopo 13 anni. :wub:

 

Un Foggia sempre più Foggiano !

 

De Zerbi a demandé 5 gros joueurs pour terminer premier sans passer par les play-off, voici déjà le premier.

 

On peut supposer que le second sera un autre foggiano, Vitofrancesco, car nous sommes à la recherche d'un latéral droit.

 

Pazienza, Vacca, Coletti, Agnelli, Riverola, Gerbo et Quinto, si ça c'est pas un milieu de fou !!!

1

 

ça me plais bien et qui tu dis que Iemmello ne va pas rester !!!!

 

Il serait capable de tenter une dernière fois la montée , il aime ce club !!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

MAJ

 

 

Difensori centrali : Luca Pagliarulo(Trapani 30.06.2016);

 

Terzini : Sergio Contessa(Juve Stabia 30.06.2016); Ferdinando Vitofranceso(Alessandria 30.06.2016);

 

Centrali : Michele Pazienza (Reggiana 30.06.2016); Davide Moro (Salernitana 30.06.2016);

 

Esterni d'attacco : Mirco Antenucci (Leeds 30.06.2016); Luigi Falcone(Catania 30.06.2017);

 

Prime Punte : Giuseppe Rossini (Svincolato); Antonio Croce (Monopoli 30.06.2016); Marco Cellini (SPAL 30.06.2016)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×