Jump to content

Etat des lieux des prétendants à la Champions League


Recommended Posts

C’était la dernière trêve internationale avant d’aborder le sprint final de la saison, les neuf dernières journées de championnat. L’absence de lutte pour le titre et le maintien anticipé de nombreuses équipes laissent la part belle à la lutte pour la Champions League. État des lieux. Du Napoli à la Lazio (neuf points d’écart), elles [...]

 

Voir l'article complet

Link to post
Guest trotternish

Franchement je ne vois pas le titre échapper aux mains des Turinois. Ils ont une mentalité assez fabuleuse, qui leurs permet de gagner certains matchs qui ne sont à priori pas maitrisé de bout en bout. Après le Milan part de trop loin et le Napoli trop instable. Le titre est joué ! :thumbsup:

Link to post

Le Napoli c'est vrai que je n'y croit pas vraiment, trop irrégulier et dépendant de l'impact Cavani.

 

En revanche, le Milan ne part pas de trop loin, et on encore une carte a jouer s'ils enchainent les victoires comme en ce moment jusqu'a la fin du championnat.

 

Le Juve perdra surement des plumes si elle continue son beau parcours en LDC, et j'enterrerai pas de si tôt la bande a Silvio!

 

Mefiance ...

Link to post

J'aimerai bien voir la Lazio en c1. Ils font un bon parcours en EL et ils ont gagné en expérience.. et ça leurs permettra de garder Hernanes aussi.

Link to post

Le Napoli peut nous surprendre. Certes, comme le mentionne l'article, ils sont très Cavani-dépendant mais si celui-ci tient une super forme jusqu'à la fin de l'année, ça augure une belle course après la Juve.

Et Milan aussi est là. Et eux, on a la certitude qu'ils soient en forme.

 

Perso, quand je vois la méforme de ce début d'année, je me dis que tout peut arriver... Surtout si on fais un super bon match au Bayern, ça pourrait nous monter à la tête.

 

Donc méfiance^^

 

Concernant la course à la C1, j'aimerai y voir Milan et la Lazio ou la Fio. Les rossoneri parce que c'est une valeur sûre et les deux autres, pour leur sérieux et leur football agréable à regarder.

Link to post

Le prenais pas mal les Milanais mais honnétement vous ne faites pas peur, c'est la Viola qui me fait flipper perso, ils ont un calendrier très favorable je les sens pas ...

Je l'avais annoncé en début de saison le tiercé gagnant sera Juve-Napoli-Fiorentina :bien:

Link to post

Je pense que ça va se terminer ainsi:

 

Juventus

Milan

Napoli

Fiorentina

Roma

Lazio

 

En fait je ne sais pas trop qui finira 5ème et 6ème, mais je suis sûr que le gagnant de la coppa Italia (Roma ou Lazio) enlèvera la dernière place qualificative pour l'Europa League.

  • Upvote 1
  • Downvote 3
Link to post

on ne lutte pas à armes égales:

 

I club della massima serie hanno accumulato debiti per 1630 milioni. I nerazzurri hanno il primato negativo, 8 club hanno chiuso in attivo, le più virtuose Napoli, Udinese e Lazio.

Come sono andati nell'ultimo anno i club di Serie A sotto il profilo del bilancio economico? A questa domanda prova a rispondere l'analisi approffondita effettuata dalla 'Gazzetta dello Sport' sulle spese delle venti società della massima Serie e sul relativo risultato economico netto (dato dalla differenza fra debiti e crediti) per la stagione 2011-12.

 

Agli occhi balza subito un dato: i costi complessivi non calano, anzi. Dall'analisi del quotidiano milanese emerge chiaramente che i debiti netti dei club di A per la stagione appena trascorsa ammontano a circa 1630 milioni, con una crescita di circa 300 milioni.

 

In questo quadro preoccupante la maglia nera spetta all'Inter: la società nerazzurra è infatti quella che fa registrare in assoluto il deficit più alto, con un risultato netto negativo di circa 90 milioni. Dietro i nerazzurri si piazzano nell'ordine Milan, Roma, Juventus e Fiorentina, ma per i rossoneri e i bianconeri si registra un miglioramento dei conti rispetto alla stagione precedente.

 

Il club di via Turati registra infatti una riduzione del deficit pari a 2 milioni e mezzo di euro, la Vecchia Signora addirittura di 46 milioni e 700 mila euro. Otto società vanno invece in controtendenza e chiudono il bilancio 2011-12 con il segno più.

 

Le più virtuose in assoluto sono il Napoli (+14,7), l'Udinese (+8,8), Catania (+4,3) e Lazio (+4,2), cui vanno aggiunte Cagliari, Cesena, Siena e Chievo Verona. Dall'analisi della 'Gazzetta dello Sport' si evincono tuttavia anche altri dati interessanti.

 

Il fatturato si attesta a 1640 milioni (erano 1628 dodici mesi prima), i costi non scendono (da 2223 a 2274) e le plusvalenze salgono (da 346 a 435). Quest'ultimo dato fa capire in particolare due cose: uno che le società italiane si sono trasformate ormai da compratrici in venditrici (si pensi alle cessioni 'pesanti' fatte dal Milan in estate), due che il sistema calcio in Italia continua a vivere al di sopra delle proprie possibilità effettive.

 

C'è dunque molta curiosità per capire se la situazione complessiva sia migliorata nella stagione in corso, con Milan e Inter che hanno avviato una politica di riduzione consistente degli ingaggi.

 

Questa la classifica dei club di A per la stagione 2011-12 in base ai relativi bilanci netti:

 

1. Napoli + 14,7 milioni

2. Udinese + 8,8

3. Catania + 4,3

4. Lazio + 4,2

5. Cagliari + 2,5

6. Cesena + 2,1

7. Siena + 1,8

8. Chievo + 0,6

9. Genoa - 0,07

10. Novara - 1,3

11. Parma - 2,5

12. Palermo - 4

13. Bologna - 6,2

14. Lecce - 9,2

15. Atalanta - 10,9

16. Fiorentina - 32,5

17. Juventus - 48,7

18. Roma - 58,5

19. Milan - 67,3

20. Inter - 89,8

 

source: GOAL.COM ITALIA

 

Excepté le Napoli, tous les clubs avec qui on bataille pour l'europe ont des resultats nets négatifs.

Link to post

Tout ca pour dire que la gestion economique de De Laurentiis frise la prefection ...

 

lazio et naples, 2 modèles car ces clubs arrivent à être dans le haut de tableau tt en gérant bien les finances mais tranquille, le FPF arrive...

Link to post

Ganzo oublie pas que la Lazio aurait du crever et finir en C2 il y a une dizaine d'année et s'en est sorti inextremis on ne sait par quels moyens :hi:

 

A partire dal 2002, anche a seguito di alcuni problemi finanziari del presidente Cragnotti e della sua società, la Cirio, i risultati della Lazio iniziarono a peggiorare, anche perché il club fu costretto a privarsi delle proprie maggiori stelle, compreso il capitano e simbolo Alessandro Nesta.[27]. Nell'estate 2004, dopo una gestione di due anni guidata dal gruppo bancario Capitalia, con alla guida della società il presidente Ugo Longo, la Lazio si ritrovò sull'orlo della bancarotta, nonostante due aumenti di capitale in gran parte sottoscritti dai tifosi delle Aquile.Nel luglio 2004 l'imprenditore romano Claudio Lotito acquistò infine il club biancoceleste grazie ad un accordo con i vertici di Capitalia, e lo stesso patron laziale riuscì a salvare la società dal fallimento grazie ad una transazione con l'Agenzia delle Entrate per la rateizzazione in 23 anni dei debiti accumulati dalla S.S. Lazio col Fisco nel marzo 2005[28]"

Link to post

on ne lutte pas à armes égales:

 

I club della massima serie hanno accumulato debiti per 1630 milioni. I nerazzurri hanno il primato negativo, 8 club hanno chiuso in attivo, le più virtuose Napoli, Udinese e Lazio.

Come sono andati nell'ultimo anno i club di Serie A sotto il profilo del bilancio economico? A questa domanda prova a rispondere l'analisi approffondita effettuata dalla 'Gazzetta dello Sport' sulle spese delle venti società della massima Serie e sul relativo risultato economico netto (dato dalla differenza fra debiti e crediti) per la stagione 2011-12.

 

Agli occhi balza subito un dato: i costi complessivi non calano, anzi. Dall'analisi del quotidiano milanese emerge chiaramente che i debiti netti dei club di A per la stagione appena trascorsa ammontano a circa 1630 milioni, con una crescita di circa 300 milioni.

 

In questo quadro preoccupante la maglia nera spetta all'Inter: la società nerazzurra è infatti quella che fa registrare in assoluto il deficit più alto, con un risultato netto negativo di circa 90 milioni. Dietro i nerazzurri si piazzano nell'ordine Milan, Roma, Juventus e Fiorentina, ma per i rossoneri e i bianconeri si registra un miglioramento dei conti rispetto alla stagione precedente.

 

Il club di via Turati registra infatti una riduzione del deficit pari a 2 milioni e mezzo di euro, la Vecchia Signora addirittura di 46 milioni e 700 mila euro. Otto società vanno invece in controtendenza e chiudono il bilancio 2011-12 con il segno più.

 

Le più virtuose in assoluto sono il Napoli (+14,7), l'Udinese (+8,8), Catania (+4,3) e Lazio (+4,2), cui vanno aggiunte Cagliari, Cesena, Siena e Chievo Verona. Dall'analisi della 'Gazzetta dello Sport' si evincono tuttavia anche altri dati interessanti.

 

Il fatturato si attesta a 1640 milioni (erano 1628 dodici mesi prima), i costi non scendono (da 2223 a 2274) e le plusvalenze salgono (da 346 a 435). Quest'ultimo dato fa capire in particolare due cose: uno che le società italiane si sono trasformate ormai da compratrici in venditrici (si pensi alle cessioni 'pesanti' fatte dal Milan in estate), due che il sistema calcio in Italia continua a vivere al di sopra delle proprie possibilità effettive.

 

C'è dunque molta curiosità per capire se la situazione complessiva sia migliorata nella stagione in corso, con Milan e Inter che hanno avviato una politica di riduzione consistente degli ingaggi.

 

Questa la classifica dei club di A per la stagione 2011-12 in base ai relativi bilanci netti:

 

1. Napoli + 14,7 milioni

2. Udinese + 8,8

3. Catania + 4,3

4. Lazio + 4,2

5. Cagliari + 2,5

6. Cesena + 2,1

7. Siena + 1,8

8. Chievo + 0,6

9. Genoa - 0,07

10. Novara - 1,3

11. Parma - 2,5

12. Palermo - 4

13. Bologna - 6,2

14. Lecce - 9,2

15. Atalanta - 10,9

16. Fiorentina - 32,5

17. Juventus - 48,7

18. Roma - 58,5

19. Milan - 67,3

20. Inter - 89,8

 

source: GOAL.COM ITALIA

 

Excepté le Napoli, tous les clubs avec qui on bataille pour l'europe ont des resultats nets négatifs.

Et?

Link to post

Ganzo oublie pas que la Lazio aurait du crever et finir en C2 il y a une dizaine d'année et s'en est sorti inextremis on ne sait par quels moyens :hi:

 

A partire dal 2002, anche a seguito di alcuni problemi finanziari del presidente Cragnotti e della sua società, la Cirio, i risultati della Lazio iniziarono a peggiorare, anche perché il club fu costretto a privarsi delle proprie maggiori stelle, compreso il capitano e simbolo Alessandro Nesta.[27]. Nell'estate 2004, dopo una gestione di due anni guidata dal gruppo bancario Capitalia, con alla guida della società il presidente Ugo Longo, la Lazio si ritrovò sull'orlo della bancarotta, nonostante due aumenti di capitale in gran parte sottoscritti dai tifosi delle Aquile.Nel luglio 2004 l'imprenditore romano Claudio Lotito acquistò infine il club biancoceleste grazie ad un accordo con i vertici di Capitalia, e lo stesso patron laziale riuscì a salvare la società dal fallimento grazie ad una transazione con l'Agenzia delle Entrate per la rateizzazione in 23 anni dei debiti accumulati dalla S.S. Lazio col Fisco nel marzo 2005[28]"

 

Au contraire de Naples ou la Fio par exemple au moins la Lazio paye ses dettes fiscales, elle rembourse ce qu'elle a pris au contribuable italien.

Naples et la Fio elles se sont mises en faillite pour repartir à 0 mais en échange plus de dettes, ce qui a été pris au contribuable italien, ces clubs ne le leurs rendront pas.

Link to post

Et d'ailleurs, quelqu'un sait ce que risquent les clubs qui ne sont pas en règles avec le FPF ? Parce que si c'est juste être privé d'Europe, on s'en tire bien non ?

Link to post

Au contraire de Naples ou la Fio par exemple au moins la Lazio paye ses dettes fiscales, elle rembourse ce qu'elle a pris au contribuable italien.

Naples et la Fio elles se sont mises en faillite pour repartir à 0 mais en échange plus de dettes, ce qui a été pris au contribuable italien, ces clubs ne le leurs rendront pas.

 

La Fiorentina n'a pas choisi la faillite....

Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...